“Non voglio tu senta le urla”, l’ultima telefonata di Gloria Trevisan alla mamma

0

Il 14 giugno del 2017 nel rogo della Grenfell Tower di Londra, insieme ad altre 70 persone, persero la vita anche due giovani italiani: si tratta di Gloria Trevisan di 26 anni, e del suo fidanzato 27enne Marco Gottardi.

Quando le fiamme sono giunte anche nel loro appartamento i due giovani hanno capito che per loro non c’era più scampo e così hanno deciso di telefonare ai rispettivi genitori per un estremo e doloroso saluto. Oggi Emanuela Disaro e suo marito Loris Trevisan si ritrovano a dover rivivere quei drammatici momenti di fronte alle autorità inglesi che stanno indagando sul caso: la coppia, infatti, è stata chiamata a testimoniare su quanto accaduto alla figlia, fornendo alla polizia il racconto dell’ultima telefonata di Gloria.

Emanuela ha raccontato che Gloria le disse: “Ora mi butto dalla finestra, ti giuro che il fuoco è qui, ovunque, in soggiorno. Non può essere la fine, non può finire così. Voglio stare solo con Marco adesso”. La ragazza, dopo 22 minuti di telefonata, aveva deciso di chiudere la comunicazione con la madre: “Le ho detto di non farlo – ha raccontato la donna – e di passarmi Marco ma lui era al telefono con suo padre. Poi mi ha detto di nuovo che le spiaceva per noi ma che doveva chiudere, perché non voleva che la sentissi urlare. Voleva solo svenire e non sentire più nulla, ci ha detto di essere forti”.

I genitori della giovane sono ancora oggi sconvolti e non riescono a darsi pace, soprattutto perché sono convinti che ci sarebbe stato tutto il tempo di salvare i due ragazzi: “Da quel giorno non vivo più – ha raccontato Loris Trevisan – se avessi avuto una pistola mi sarei ucciso”.

No comments

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

I accept I decline