Eminem, la madre di una vittima di Manchester si scaglia contro di lui

0

Era inevitabile che succedesse e infatti è successo: la madre di una vittima dell’attentato di Manchester al concerto di Ariana Grande ha pubblicamente protestato dopo che Eminem, nel suo ultimo freestyle Kick Off si è paragonato all’attentatore. «Come un regime islamico, un jihadista estremista radicale / un attentatore suicida che vede / Ariana Grande che canta la sua ultima canzone della serata / E mentre il pubblico dal dannato concerto se ne sta andando / Fa detonare il dispositivo legato all’addome».

Charlotte Hodgson è la mamma di Olivia Campbell-Hardy, morta a quindici anni in quell’attentato. «Non pensavo che nessuno potesse fare una cosa del genere ed essere così irrispettoso verso tutti noi. È un vile per averlo fatto», ha dichiarato al Manchester Evening News. «Perché qualcuno dovrebbe paragonarsi con un jihadista o un attentatore? Penso che abbia bisogno di aiuto se si vede così. Mi uccide ogni giorno. Olivia avrebbe compiuto 17 anni lo scorso 28 novembre e abbiamo organizzato una piccola festa per lei e alzato un bicchiere, ma non è la stessa cosa».

No comments

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

I accept I decline