(ANSA) – ROMA, 14 GEN – La resistenza dei sedili testata attraverso l’androide Robutt. La casa dell’Ovale Blu verifica il comfort e la durata dei sedili attraverso l’androide creato per simulare i movimenti dei diversi passeggeri in auto. Robutt nasce per assicurarsi che i materiali utilizzati possano resistere a un decennio di usura, oggi, anche derivante dal sudore di chi entra nell’auto e guida fino a casa. “Le automobili fanno parte della nostra vita quotidiana e Robutt – ha detto Florian Rohwer, ingegnere di sviluppo, Body and Chassis Labs, Ford Europa – è un ottimo modo per controllare che i nostri sedili si mantengano ‘in forma’ per gli anni a venire”.
    Per il test del sudore, ad esempio, Robutt ha simulato un decennio di utilizzo dell’auto, in soli tre giorni, sedendosi e muovendosi sul sedile per 7.500 volte. In base alle dimensioni di un uomo di grossa corporatura, l’androide viene riscaldato a 36° C e inumidito con 450 ml di acqua. Presentato per la prima volta nel 2018 per Fiesta, Robutt è utilizzato anche per i collaudi degli altri modelli europei di Ford.